Usare Facebook per farsi conoscere

Con l’avvento del web 2.0 e dei social network sono aumentate esponenzialmente le tecniche e le possibilità di comunicazione tra azienda e pubblico, e sono diminuiti sostanzialmente i costi rispetto alle vecchie modalità pubblicitarie come la televisione e i giornali.

Le potenzialità di un canale come Facebook vanno ben oltre le aspettative di una azienda anche grande, in quanto si ha la possibilità di raggiungere ed essere conosciuti (potenzialmente) da oltre 700 milioni di persone.

Oggi vi daremo una serie di spunti per poter iniziare ad usare il portale di Facebook a vostro favore.

Prima di tutto ogni azienda deve predisporre il proprio sito per velocizzare la condivisione dei contenuti e permettere la diffusione del brand.

  • Creare una pagina su Facebook in modo che il brand possa essere visto anche all’interno del social network. Ancora meglio se viene inserito del contenuto accattivante e personalizzato per distinguere il marchio e per attirare l’attenzione.
  • Integrare il proprio sito, inserendo al proprio interno il famoso pulsante “Mi Piace“, ben visibile in tutte le pagine; le statistiche hanno dimostrato inoltre che la visualizzazione delle immagini del profilo rimpicciolite di chi ha espresso la preferenza, aumentano il tasso di conversione e quindi di click da parte degli utenti.
  • Se avete a disposizione lo spazio nel layout del sito potete anche inserire il “Like Box“, un pannello che mostra le persone a cui piace la vostra pagina su Facebook e anche gli ultimi post che avete inserito al suo interno.
  • Inserire periodicamente nuove news dell’azienda che possono riferirsi al settore o ai progetti interni, e permettere la condivisione tramite il pulsante Condividi su Facebook. In questo modo se l’articolo è interessante può essere condiviso in un click con tutti gli amici di chi vi legge.
  • Inserire la possibilità di pubblicare commenti all’interno della propria pagina usando l’apposito plugin di Facebook.

A questo punto avete predisposto il vostro sito a piacimento inserendo i plugin che più vi interessano per comunicare con i vostri utenti, ma non avete ancora iniziato a comunicare con loro.

Per fare questo bisogna considerare che ogni ora vengono pubblicati sul social network migliaia di post, tra link, video, immagini, commenti e quindi non è difficile passare inosservati sopratutto se vengono inseriti annunci pubblicitari che spesso infastidiscono la gente.

È qui che entra in gioco la vostra fantasia e la vostra capacità di catturare la “moda” del giorno, ciò di cui più si parla in questi giorni. Quello che bisogna fare a questo punto è dare un input: pubblicare un’immagine o un video accattivante per farlo condividere tra gli utenti e far parlare di se, fare una domanda agli utenti, dar loro la possibilità di dare la propria opinione o condividere una propria creazione.

Ad esempio, vi racconto cosa fece un’azienda, qualche tempo fa, per cominciare la sua campagna su Facebook. Videro la neve cadere fuori dalla finestra e a quel punto decisero cosa fare: un pupazzo di neve. Una volta finito hanno creato una pagina di Facebook e indetto una specie di gara alla quale poteva partecipare chiunque fosse rimasto bloccato dalla neve.

La pagina si chiamava “Il pupazzo di neve più bello” e al suo interno chiunque poteva pubblicare la foto del proprio pupazzo di neve ed iniziare a commentare le foto o cliccare sul pulsante “Mi piace” per decretare il vincitore.

Anche voi potete provare a sbizzarrirvi e inventare la vostra tecnica per coinvolgere e interagire con gli utenti.

About The Author

Articoli correlati

La crescente domanda di programmatori e le opportunità di lavoro nel settore IT

Il settore dell’Information Technology (IT) è in costante crescita e la domanda di programmatori continua ad aumentare. La digitalizzazione dei processi aziendali e la necessità di sviluppare…

Quali sono i diritti delle categorie protette?

Avere delle menomazioni fisiche, psichiche, sensoriali e/o intellettive non dovrebbe costituire un impedimento allo svolgimento di una vita dignitosa e, perché no, anche piena di soddisfazioni. I…

Quanto costano le commissioni per il prelievo bancomat all’estero?

Ogni volta che affrontiamo un viaggio all’estero si ripresenta sempre lo stesso problema. Anche se adesso in gran parte dei paesi europei c’è l’Euro, le commissioni per…

Che cos’è ZuluTrade?

Zulutrade è un fornitore di strumenti per il trading automatico ma anche un network per la gestione dei conti dei trader. Fondato a New York nel 2006,…

Come scegliere un broker forex

Chiunque intenda iniziare ad investire nel mondo del Forex ha una fondamentale necessità: quella di trovare il broker adatto a se. Di cosa si tratta? Il broker…

Come risparmiare sui costi del matrimonio

Lo sappiamo, non viviamo in un momento economico felice, e quelle spese che una volta sembravano quasi normali nella vita di una persona, ora come ora non…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *