Tutti i volti di Maiorca, natura, cultura e divertimento

Con una superficie che supera i 3.000 Km2, Maiorca è la più grande delle isole Baleari, situate nel Mediterraneo occidentale.

Meta turistica conosciuta ed amata da più e meno giovani, Maiorca è un’isola che incanta il turista per il suo mare, le sue spiagge, il suo clima e per il suo patrimonio paesaggistico. Ed è proprio quest’aspetto che andremo ad approfondire, la storia, la cultura, il paesaggio che ha fatto meritare a quest’isola l’appellativo di Eden ritrovato.

Siamo nel 123 a.C. quando vengono fondate le prime due colonie romane della zona, Pollentia e Palma de Maiorca, ma la storia di Maiorca inizia molto prima e dei passaggi che innumerevoli popoli hanno compiuto, sono rimaste alcune tracce. Le due dominazioni, senza dubbio, più imponenti sono state quella araba e quella spagnola, quest’ultima avvenuta verso la prima metà del 1200. A questo punto la zona diviene della Spagna in tutto e per tutto.

Maiorca presenta una delle densità turistiche più alte di tutta Europa, questo anche grazie al suo clima mite per quasi tutto l’anno. Non a caso le Baleari vengono definite Isole d’eterna primavera. Il clima ha sicuramente favorito lo sviluppo di una flora e fauna così caratteristiche.

Basta andare a S’Albufereta per rendersene conto, zona famosa soprattutto per l’enorme varietà di uccelli che qui nidificano o si riposano nel periodo invernale.

S'Albufereta

L’area naturale di S’Albufereta è piuttosto umida il che è l’ideale per la sopravvivenza delle 349 specie di piante che sono qui, di queste ben tre godono di una particolare protezione regionale.

Altra zona naturale affascinante è quella facente capo all’isola della Dragonera, chiamata così proprio perché la lucertola e il lacerto comune sono i rettili che hanno colonizzato l’isola. La vegetazione qui cambia molto, selvaggia e boschiva con un meraviglioso profumo di rosmarino selvatico.

Il drago è un “animale” molto famoso qui che, infatti, dà il nome anche alle grotte, appunto, del drago. Una visita qui è d’obbligo per ogni turista che si rispetti. Si scende alla profondità di circa 300 metri, non sono grotte molto strette quindi il tragitto è piacevole e alla fine ci si trova davanti ad uno spettacolo unico: il lago sotterraneo più grande d’Europa. Qui ci aspetta un grazioso giro in barca con accompagnamento musicale.

lago sotterraneo

Oltre, però, a splendidi percorsi naturalistici, Maiorca offre ampio spazio alla cultura.

La sua famosa cattedrale restaurata nel 900 da Gaudì ne è un esempio lampante. Possiamo poi visitare il Castello di Bellver, il Castello di Sant Carles. Per gli amanti dell’arte l’isola ha in serbo una bella sorpresa: la Fondazione Pilar e Jean Mirò, creata grazie alla moglie del surrealista spagnolo e che ha sede proprio nella dimora, situata a Palma de Maiorca, di Mirò. Qui potremmo ammirare il laboratorio dell’artista, alcune sue opere non terminate ed altre finite. Aperto nel 1992, questo museo è una vero gioiello di Maiorca.

Cattedrale di Maiorca

A completare l’opera abbiamo mare verde smeraldo, spiagge di sabbia bianca e palme che rendono l’atmosfera più vacanziera che mai. Anche camminare per l’isola sarà un piacere, si organizzano anche escursioni in bicicletta che faranno maggiormente apprezzare i colori e i volti di Maiorca.

About The Author

Articoli correlati

Consigli per risparmiare in vacanza a Parigi

Per ogni meta di viaggio, vi sono alcune semplici regole da tenere in mente che valgono sempre per risparmiare il più possibile. Le zone di più alta…

Come funziona il progetto Erasmus?

Certo che sarebbe proprio bello poter fare un’esperienza di studio all’estero. Vivere per qualche mese in un paese straniero, frequentare le lezioni e dare gli esami universitari….

I più bei castelli della Valle d’Aosta

La Valle d’Aosta è una terra ricca di castelli e di manieri di grande fascino, la maggior parte dei quali risalenti al periodo medievale: a quell’epoca, infatti,…

Le sorprese della Turchia

Meta dei turisti più esigenti, la Turchia, tutta da visitare in ogni suo angolo, riserva sorprese inaspettate anche ai turisti che l’hanno già visitata. Da sempre punto…

Il piacere dello shopping in viaggio

Il piacere dello shopping in viaggio è amplificato perché unisce due passioni: quella per gli acquisti e quella per la scoperta di posti nuovi. Chi è abituato…

Sposiamoci! Si, ma solo in viaggio

Da qualche anno ormai c’è un fenomeno che pare interessare congiuntamente sia gli operatori del turismo che quelli del settore matrimoni. Si tratta del fenomeno dei destination…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *