Sospendere l’assicurazione auto

Lo sapevate che si può sospendere temporaneamente la propria polizza Rc auto? Chi per un lungo periodo non ha la necessità di usare l’automobile può risparmiare i soldi del premio per il periodo di sospensione!

La normativa prevede la possibilità di sospendere la polizza RC Auto ma tempi e modalità sono disposti dalla singole compagnie assicurative. In alcuni casi (molto sporadici), la sospensione potrebbe essere negata, ma questo riguarda principalmente le moto. Discorso analogo anche per la componente economica. Alcune compagnie concedono la sospensione gratuitamente, mentre altre applicano una tariffa stabilita al momento della stipula del contratto. C’è anche chi non applica una tariffa fissa, ma pretende un forfait (introno ai 30 €) per le pratiche di sospensione e riattivazione.

Per esercitare la sospensione il meccanismo è molto facile: basta contattare la compagnia attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno, un fax o una email, manifestando l’intenzione di sospendere la polizza e dichiarando di essere a conoscenza che senza assicurazione la macchina non può circolare. Alla comunicazione vanno allegati il certificato assicurativo e la carta verde, da restituire alla compagnia. Nella comunicazione vanno specificati generalità e numero di polizza.

Successivamente, la compagnia invierà un modulo da restituire firmato e dove va specificata la decorrenza della sospensione. A seconda della politica della compagnia, la pratica si conclude al momento della ricezione o della avvenuta richiesta.

I tempi sono comunque generalmente lunghi, per tanto è necessario muoversi con largo anticipo. Consideriamo che alcune compagnie approvano la sospensione solo per polizze con più di 3 mesi di validità residua. Inoltre bisogna considerare alcuni limiti e clausole, ovviamente indicate nel contratto che si è firmato.

La polizza non può essere sospesa se il veicolo assicurato è in leasing o finanziamento.

Automobile senza assicurazione, come comportarsi?

Durante il periodo di sospensione l’automobile non può circolare su strada e dovrà essere posteggiata in aree private (garage, giardino, ecc) e non in aree pubbliche. Bisognerà risolvere questo problema, soprattutto chi vive in una grande città e non dispone di un box condominiale o un garage.

La multa per chi circola con il veicolo durante la sospensione è uguale a quella di chi guida un automobile non assicurata, oltre 700 euro.

Come riattivare la polizza

Quando si è pronti per riprendere la macchina, si dovrà riattivare la polizza. Il meccanismo è altrettanto semplice, basterà contattare la compagnia attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno, indicando la decorrenza della riattivazione. Il veicolo non potrà essere utilizzato fino a quando non si riceve la risposta della compagnia assicurativa.

Consideriamo che se non si chiede la riattivazione entro 18 mesi dalla sospensione (12 mesi per le moto), la polizza è da considerarsi revocata. Inoltre nel momento che la polizza viene riattivata, la data di scadenza viene spostata in avanti per un numero di giorni pari alla durata della sospensione. Se per esempio abbiamo sospeso l’assicurazione per 35 giorni, la polizza scadrà 35 giorni più tardi.

About The Author

Articoli correlati

Come iniziare a programmare: i primi passi

Se sei interessato ad apprendere le tecniche di programmazione, ci sono alcuni passaggi fondamentali da seguire per iniziare. In questo articolo, forniremo una guida per principianti su…

Come disdire il Canone RAI

Il canone televisivo o canone RAI è una tassa da pagare sul possesso di apparecchi televisivi, indipendentemente dal fatto che si utilizzino o meno per seguire i…

Come adottare un bambino a distanza

Adottare un bambino a distanza non significa soltanto distribuire beni ed aiuti di prima necessità, ma aiutare l’intera famiglia a costruire un domani migliore. Grazie all’adozione a…

Come comprare una casa

Comprare un appartamento è un passo che avrà delle conseguenze per diversi anni, per tanto è importante muoversi senza errori e fare una scelta in linea con…

Come regolarizzare un contratto d’affitto in nero

Case e appartamenti in affitto. Indispensabili per gli studenti universitari fuori sede. Camere singole doppie o triple: qualunque sia la nostra scelta non abbiamo alternative. Abbiamo bisogno…

Come fare la disdetta per le utenze domestiche

Quando si trasloca, a volte è necessario chiudere le utenze domestiche oppure provvedere a far cambiare intestatario. Alcuni di voi, però, avranno la necessità di chiudere l’utenza,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *